martedì 12 novembre 2019

San Martino


..e quest' anno San Martino ce l'ha messo in tasca. 
Niente estate, niente indian summer .
 Pioggia ,nebbia e freddo
Appuntamento al prossimo San Martino.




domenica 10 novembre 2019

Un must

Ho fatto un giro per il centro a guardar vetrine .
Ho notato che non c'è una vetrina di bar, agenzie di viaggio, profumerie  e di
 qualsiasi negozio vi venga in mente ,
che non abbia una renna come addobbo, decorazione o che .
Un must del prossimo Natale ?
(Quanto non sopporto il termine must ... ahahah  )

 🎄

mercoledì 6 novembre 2019

Un quesito

Perché nello spot della della pasta e sughi Barilla dagli ingredienti 100 per 100 italiani come dicono loro , è stata usata come colonna sonora "La  Danza di Zorba"  100 per 100 greca ?
Che c'entra ?
che c' azzecca ?
?

martedì 5 novembre 2019

Una zucca è andata


Una bella vellutata di zucca non me l ' ha tolta nessuno.
Il vuoto lasciato è stato subito rimpiazzato da due melograni.
Melograno 
frutto di novembre.
Novembre  triste
  piovigginoso 
con la nebbia agli irti colli 
 piovigginando sale 
che con le 
 giuggiole
  zizzole ( in toscano),
 frutto dimenticato,
danno colore 
a questo mese
 lungo
piovigginoso 
e
 grigio
....

Non trovo le zizzole da nessuna parte




sabato 2 novembre 2019

Il buongiorno si vede dal mattino

Avevo già scritto qualcosa sull'importanza della prima canzone che ascolti al mattino,
  nel precedente  blog ,
ma anche qua.
Appena sveglio.
 accendo la radio ,o meglio mi sveglio con la radiosveglia.
Quella canzone è quella che mi segna la giornata che mi farà da colonna sonora nel cervello e che mi troverò inaspettatamente a canticchiare durante tutto il giorno.
Questa mattina è andata bene anzi benissimo


Qualche mattina fa  è andata  peggio 
ma peggio di molto
Imbarazzante ritrovarsi a canticchiare  Ci Sarà di Albano e Romina
in ufficio
sotto lo sguardo severo e indispettito delle vipergalline mie colleghe che hanno subito pensato ,malfidate che sono,
 che la cantassi per prenderle in giro ...
Sprovvedute che sono ..
...ahahahahah
Non cresceranno mai
:))
Novembre  il mese più inquietante dell'anno è qua
Evviva novembre
evviva November Rain
abbasso le viperz...


mercoledì 30 ottobre 2019

Halloween




Prologo

 In primo luogo era ottobre, un mese eccezionale per i ragazzi. Non che tutti i mesi non siano eccezionali. Ma ce ne sono di buoni e di cattivi, come dicono i pirati. Prendete settembre, un mese cattivo: cominciano le scuole. Considerate agosto, un mese buono: le scuole non sono ancora incominciate. Luglio, ecco, luglio è veramente splendido: niente scuola. Giugno, senza dubbio, giugno è il migliore di tutti, perché le porte delle scuole si spalancano e settembre è lontano un miliardo di anni. Ma adesso guardate ottobre. Le scuole sono cominciate da un mese, e voi ve la prendete più calma, tirate avanti. Avete il tempo di pensare all’immondizia che scaricherete sul portico del vecchio Prickett, o al costume da scimmia che indosserete alla festa dell’YMCA l’ultima sera del mese. E se è già il 20 ottobre e tutto odora di fumo e il cielo è color arancio e grigio cenere al crepuscolo, sembra che Halloween non verrà mai, in una pioggia di manici di scopa e in un fiottare sommesso di lenzuola agli angoli delle strade. Ma in un anno strano, buio, lungo e assurdo, Halloween venne in anticipo. Un anno Halloween venne il 24 ottobre, tre ore dopo mezzanotte. A quell’epoca James Nightshade, che abitava al 97 di Oak Street, aveva tredici anni, undici mesi e ventitré giorni. 
Il ragazzo che abitava alla porta accanto, William Halloway, aveva tredici anni, undici mesi e ventiquattro giorni. Entrambi stavano per raggiungere i quattordici anni: già i quattordici anni tremavano nelle loro mani. E poi vi fu quella settimana d’ottobre in cui divennero adulti di colpo e non furono mai più giovani...

[Ray Bradbury - Halloween]

Sereno Halloween a tutti ! 

HAHAHAHAHAHAH

lunedì 28 ottobre 2019

Nuvole


Pavia - Duomo di S.Stefano
Lieve nebbia 
18°C
Temperatura e giornata gradevole 
( che brutte le parabole )

sabato 26 ottobre 2019

giovedì 24 ottobre 2019

Io e i libri


Compro un sacco di libri 
nuovi 
ebook
libri usati 
e solo dio ( se c' è un dio ) sa se ce la farò a leggerli  tutti . 
Quelli comprati sulle bancarelle son quelli che mi affascinano di più. 
Dalla condizione  del libro deduco se un libro è stato letto, quante volte è stato letto ,se ha  vissuto , o se ha fatto da complemento d' arredo di uno scaffale di una chissà quale improbabile  libreria .
Sfogliandolo vi si trovano dediche , date  appunti scritti sul bordo delle  pagine , frasi sottolineate anche disegnini segnalibri ,foglie ,fiori , biglietti da visita , biglietti del treno e foto , come in questo caso.
Una banda di ragazzini con la maestra al mare 
Sul retro stampigliato:

Colonia Marina Olivetti 
Marina di Massa 
13 giugno 1978

Chissà a chi sarà appartenuto quel libro?
Alla maestra ? 
A uno dei ragazzini ? 


domenica 8 settembre 2019

Ed anche questa estate sta andando


In questo vialetto che costeggia il mare, fino a pochi giorni fa era  tutto un viavai di persone e biciclette,
 oggi passeggiamo solo due suore ed io .
L'estate sta finendo .
Me ne devo fare una ragione.


mercoledì 15 maggio 2019

Stella Stelat Stemag


Surfando su Pinterest
 mi sono imbattuto con quella pubblicità in foto
e mi è venuta in mente mia nonna .
Nonna Anna :
socialista, 
sposata felicemente  con Alfio,
il mio nonno preferito,
 che trasportava sale
 dalle saline,
 col carretto non con un 
TIR Mercedes o Iveco
Madre di sei figli .
 Due maschi e quattro femmine  
Alfonso , Pino , Maria, Concetta, Carmela e Carolina 
(Carolina era mia madre) 
Umilissima sempre di buon umore   e mai sentita lamentarsi per qualcosa 
Un vezzo :
"Latte Stella" 

martedì 7 maggio 2019

Non Believer


Non credente 
 o
 miscredente (questo è certo )
in quel  buco mi ci son buttato più di una volta 
volente o nolente 
 non mi son mai schiantato 
 son risalito
e
ogni volta ,
sto meglio di prima 


giovedì 25 aprile 2019

Questa mattina mi son alzato



Se oggi tra le tante cose che faccio liberamente ,
Bloggo, Twitto ,Instagrammo e Tumblro,
lo devo a tutti quelli che si sono adoperati e in  tanti sacrificato   la vita per la liberazione,
 tra cui mio nonno .
Chi non celebra e non festeggia ,perché pensa che sia una festa comunista o che ,
 non ha capito un benemerito cazzo .

W la Libertà !
Vi abbraccio tutti








martedì 16 aprile 2019

Marie Roget ai giardini


Su "Child in Time"




"Aveva parlato a lungo, stavolta si era proprio spiegato a fondo, e credo che non mancasse molto a mezzanotte quando gli proposi di mettere un po’ di musica, in fondo era già da un pezzo l’unica cosa da fare, l’unica cosa possibile nella nostra situazione, lui annuì con gratitudine e adesso non ricordo più bene cos’abbia messo perché io stesso ero completamente ubriaco, ubriaco e disperato, aver ripensato a Camille mi aveva distrutto in pochi secondi, un attimo prima mi sentivo quello forte, quello saggio e consolatore, e a un tratto ero solo una merda alla deriva, comunque sono certo che abbia messo quello che aveva di meglio, quello cui teneva di più. L’unico ricordo preciso che ho è una registrazione di Child in Time , un bootleg realizzato a Duisburg nel 1970, la sonorità delle sue Klipschorn era davvero eccezionale, credo che esteticamente sia stato il momento più bello della mia vita, tengo a sottolinearlo nella misura in cui la bellezza possa servire a qualcosa, in pratica l’avremo messo trenta o quaranta volte, ogni singola volta rapiti dal movimento di volo assoluto con cui Ian Gillan, sul fondo della pacata maestria di Jon Lord, passava dalla parola al canto, poi dal canto all’urlo per tornare infine alla parola, subito dopo arrivava il maestoso stacco di Ian Paice, è anche vero che Jon Lord lo sosteneva con il suo consueto misto di efficienza e grandezza, ma comunque lo stacco di Ian Paice era sontuoso, era indubbiamente lo stacco più bello di tutta la storia del rock, poi tornava Ian Gillan e la seconda parte del sacrificio era consumata, Gillan spiccava di nuovo il volo dalla parola al canto, poi dal canto al mero urlo, e purtroppo di lì a poco il brano finiva e non c’era più altro da fare che rimettere la puntina all’inizio e avremmo potuto vivere eternamente così, eternamente forse no era senz’altro un’illusione ma un’illusione bella, ricordavo di essere andato con Aymeric a un concerto dei Deep Purple al Palais des Sports, era un bel concerto ma in realtà meno bello di quello di Duisburg, adesso eravamo vecchi, i bei momenti sarebbero diventati rari, ma sarebbero tornati tutti al momento della nostra agonia, della sua come della mia, nel mio caso ci sarebbe stata anche Camille, e probabilmente Kate, non so come sia riuscito a tornare al bungalow, ricordo di aver preso una fetta di sanguinaccio artigianale e, al volante del mio 4×4, di averla masticata a lungo senza sentirne davvero il sapore."

[Michel Houellebecq - Serotonina]

giovedì 4 aprile 2019

Gugol plu non c'è più e vi lascio con una canzone

Il fatidico triste momento è giunto.
Google Plus ha tirato giù il bandone 
e di conseguenza si sono interrotti dei legami anche se virtuali sempre legami con altre persone , follower...following..
ed adesso non ci son più 
Gugol si è preoccupato di far scaricare i propri contenuti ..
e chi se ne frega dei propri contenuti 
........
.....
...

triste 
...
pensavo
e se Gugol una mattina si sveglia e decide di chiuder Blogger ?
Gli amici di Splinder ne sanno qualcosa 

Mi trasferisco su Wordpress 
e speriamo bene 
ciao
Vi lascio una canzone 



giovedì 21 marzo 2019

Stasera in TV

Stasera ,
 in TV,
 in una trasmissione su una delle reti tutte uguali
 c'era ospite Prodi .
Ogni cosa che diceva il pubblico applaudiva .
Nessuno che fischiasse . 
Mi sa che fosse  un pubblico, come la trasmissione , un po' di parte 

martedì 12 marzo 2019

sucoP sucoH


L'ultima mia lettura in treno 

"Solo perché alcuni di noi sanno leggere e scrivere e far di conto,questo non vuol dire che meritiamo di conquistare l'Universo."

mercoledì 27 febbraio 2019

R.I.P Andy Anderson


Batterista per poco tempo dei Cure 
Suonò nel super singolo "The Lovecats" contenuto nell' album "The Top" 
del quale  , al tempo,
 andavo matto per Piggy
...
Era il 1984
...


martedì 19 febbraio 2019

Aspettando la primavera



Leggo questo ,
 proprio quella edizione lì ,
ascolto questo 
e
riguardo questo
a proposito 
tra due giorni sarà primavera in mare 
e tra poco la primavera esploderà anche sulla terra.
..
Play me good times, shame
Golden years, let the music play
Good times, shame 
Golden years , let the music play
...
Ciao :)

venerdì 15 febbraio 2019

Su Pinocchio


In "V" elementare ,
 la maestra, il sabato nell'ultima mezz'ora ,
 quindi dalle 12.00 alle 12.30,
 ci leggeva Pinocchio,
 ed io stavo di un  male ..
alle 12 e 30 suonava la campanella ed io mi precipitavo fuori 
aria ..aria..
 ..che romanzo di merda