mercoledì 29 aprile 2015

Aiaiaiaiaiiii !!!

Ho sbucciato un kiwi
sulle mani ho delle piccole ferite
Aiaiaiaiai !!!
Peggio del sale 

lunedì 20 aprile 2015

Gli alberi protestano e chiedono rispetto, giustamente


Mi son trovato a passare da Milano e percorrendo Via Lorenteggio, ho notato e subito fotografato questi platani con appiccicati su  cuore ed occhi 
Perché direte voi ?
Perché mi son chiesto io ?
Ecco ...clic






Ricordo di un' estate


Sarà anche il "solito" romanzo di formazione (il passaggio dall'adolescenza alla vita adulta) un argomento non nuovo per un romanzo, ma questo libro di Francesco Carofiglio,  ha pervaso il mio cuore di una piacevole nostalgia e malinconia di quel periodo per me terribile.
Come Matteo anche il mio "trapasso" ebbe inizio in una estate, come Matteo le stesse situazioni e paure, come Matteo  possedevo la mitica Leopard che infine come Matteo, arrivò il giorno del mio compleanno.
Era il 1972

"Ma quell'anno arrivo la Leopard. Una bici da cross strafiga gialla e verde col sellino allungato, la spalliera allungata e il cambio sequenziale a tre marce. la prima volta che la indossai, mi viene da dire così, fu di pomeriggio inoltrato il giorno del mio compleanno, prima che iniziasse la festa "

[Francesco Carofiglio - L'estate del Cane Nero]


venerdì 10 aprile 2015

Che culate...


Oggi , vedendo quelle sedie della foto,   mi son messo a rider da solo le ho anche fotografate e se qualcuno ha assistito a tutta la scena avrà pensato che sono fuori di testa.
Mi è scappato da ridere perchè mi è venuto in mente il gioco delle sedie  che di solito si usava fare  alle feste di compleanno.
 Tutto era  concesso e per tutto intendo, pestoni,
 botte e spintoni ed infine l' "ancata" a chi avevi vicino per farlo  volare ad un paio di metri e accaparrarti la sedia .
 Non era concesso spostare le sedie e toglierla vigliaccamente da sotto mentre uno piombava a sedere.   Naturalmente lo spiritosone non mancava  e ciò avveniva puntualmente, con conseguente "culata" in terra ed un bel po' di dolore.
Silenzio, spavento, paura e costernazione ( tra risate trattenute, risate sommesse e risate sotto i baffi di tutti )
litigavi col vigliacco
poi su incitamento degli amici,
facevi la pace
il dolore stava svanendo
e scoppiavamo tutti a ridere
...





mercoledì 1 aprile 2015

O da tutti e due


Non so  se questa mia persistente sonnolenza pomeridiana sia causata dall'ora legale o da questi primi tepori primaverili.
 O da tutti e due
magari